loading
Via Carlo dell'Acqua 1, 20025 Legnano (MI)
Lun-Ven 08:00 - 20:00
Via Carlo dell'Acqua 1, 20025 Legnano (MI)
Lun-Ven 08:00 - 20:00
Post Image
08 Mag, 2024
Posted by Andrea De Fazi
0 comment

Impianti elettrici Legnano: guida alla sicurezza e all’efficienza

Impianti elettrici Legnano: un trend esploso di recente, e che finalmente è pronto ad approdare sul mercato proponendo grandi innovazioni

Il mercato degli impianti elettrici a Legnano sta acquisendo una rilevanza sempre maggiore. Questo è dovuto non solo ai tanti investimenti che stanno venendo fatti nel settore, ma anche per via di una platea di professionisti qualificata e pronta ad ascoltare le esigenze del cliente. Nonostante il fotovoltaico sia un settore a suo modo sempre più in crescita, anche l’elettricità avrà ancora per un bel po’ di tempo la sua importanza.

Prima di capire il perché di queste aspettative così tanto alte, è doveroso fare un passo indietro e capire in cosa consista un impianto elettrico. Parlando non solo della sua definizione da dizionario, ma anche della sua composizione e del modo in cui funziona. Una volta compreso quello che è il cuore dell’argomento, si potrà procedere con l’analisi del mercato attuale.

Cos’è un impianto elettrico?

Per definizione, un impianto elettrico è un complesso di componenti elettrici che uniscono le loro funzioni per soddisfare un determinato scopo. Lo scopo in questione il più delle volte consiste nell’alimentazione, che può essere messa a disposizione di un appartamento, di un edificio o di un macchinario specifico. Gli utilizzi possono essere molteplici, ma la sua funzione primordiale non cambia.

Presa elettrica
Presa elettrica (Pixabay)

Sono strutture che richiedono una manutenzione costante, poiché i rischi di esposizione e le problematiche che possono verificarsi sono purtroppo all’ordine del giorno. Una scarsa attenzione alla cura di un impianto, può causare danni derivanti da cortocircuiti, dispersioni elettriche, sovraccarichi, problemi di sovratensione e molto altro ancora.

Esistono varie tipologie di impianti elettrici. La loro funzionalità cambia a seconda dello scopo che si vuole raggiungere, ma in linea di massima contribuiscono tutti allo stesso risultato di cui accennato sopra: l’alimentazione.

Impianti elettrici Legnano: ecco le tipologie

Esistono diversi tipi di impianti elettrici. Indicativamente possono essere distinte all’incirca due macro categorie differenti, ovvero:

  • Impianti elettrici civili
  • Impianti elettrici industriali

Le differenze principali riguardano, come anticipato sopra, il tipo di utilizzo che se ne farà e il luogo dove i suddetti impianti verranno installati. Se per esempio si parla di impianti a destinazione civile, quasi sicuramente il luogo di installazione sarà un appartamento, o magari un condominio. Dunque, utilizzo personale dettato da famiglie o singoli individui.

Gli impianti elettrici industriali si prestano invece a negozi, attività commerciali generiche, fabbriche o nel più complesso dei casi veri e propri ecosistemi industriali. Di fatto, ognuno di questi impianti ha un livello di potenza differente. Per un utilizzo abitativo non servirà chissà quanta energia funzionale all’alimentazione. Discorso differente per un utilizzo di tipo industriale, dove servirà invece una maggiore energia.

Gestire illuminazione, alimentazione generale e tutte le funzioni tipiche che un impianto industriale richiede, comporta per forza di cose un dispendio energetico superiore. Nonostante questo, anche l’utilizzo casalingo richiede energia a sufficienza, essendoci un utilizzo quotidiano di elettrodomestici, luce, corrente elettriche e tutte le altre utenze note ai più.

Ma da cosa è composto un impianto elettrico? Ecco la lista di tutti i componenti necessari alla sua realizzazione, e al suo funzionamento.

Come è composto un impianto elettrico?

I componenti principali di un impianto elettrico sono differenti tra loro, ma complementari per il funzionamento dell’intero sistema. I fili conduttori sono essenziali per il trasporto della corrente elettrica. A loro volta, i cavi sono gruppi di fili conduttori in grado di favorire il trasporto di questa corrente. Tutto ciò è racchiuso all’interno del quadro elettrico, che rappresenta essenzialmente il cuore di tutto l’impianto.

Questo quadro si attiva per mezzo degli interruttori, che possono attivare o disattivare tramite la pressione di un singolo tasto, il flusso di energia in funzione. A loro volta esistono i deviatori, che possono ricoprire lo stesso ruolo degli interruttori, ma da dei punti differenti. Esistono poi le prese a spina, note a tutti per potervi collegare altri dispositivi. Un esempio è rappresentato da caricabatterie per cellulari, cavi di alimentazione, PC, televisori e via discorrendo.

Questi componenti appena citati, che sono essenzialmente quelli principali, non sono affatto gli unici. Dimmer, cronotermostati, impianti di domotica e molto altro ancora, sono accessori moderni e che non nascono tradizionalmente nei primi prototipi di impianti, ma che ad oggi si possono vedere non di rado. Una volta aver analizzato la definizione di un impianto elettrico con annessa la sua composizione, è giunto il momento di parlare del suo processo di installazione.

Impianti elettrici: ecco come si installano

Gli impianti elettrici a Legnano potrebbero diventare un nuovo elemento di tendenza. Questo non solo per via di accessori sempre più all’avanguardia, ma anche grazie a dei processi di installazione sempre più moderni e sofisticati. La fase di progettazione storicamente affidata a professionisti qualificati, viene supportata tramite l’utilizzo di software veloci, precisi e soprattutto di facile utilizzo. Essendo molto intuitivi, viene da sé che si abbiano dei vantaggi anche in termini di rapidità di esecuzione.

Superata questa ostica e articolata fase, si può finalmente passare agli aspetti pratici. Prima di iniziare qualsiasi operazione di lavoro, sarà necessario togliere l’alimentazione dalla rete elettrica. Dopodiché, si dovranno tracciare le canaline ed installare nei punti selezionati le scatole di derivazione. Dopo che tutti i cavi e corrugati vari sono stati collegati correttamente, si passerà al collaudo dell’impianto.

La fase di collaudo prevede vari step di verifica, dalla continuità passando poi per la messa in servizio vera e propria. Quest’ultimo step consiste nell’accertarsi che in seguito all’alimentazione l’impianto funzioni in maniera corretta, con annesse le sue prese, gli interruttori e le apparecchiature coinvolte. Nonostante questa procedura possa sembrare apparentemente facile, visti gli step descritti come unici ed essenziali, in realtà la scelta migliore è sempre quella di affidarsi a dei professionisti.

Se sei di Legnano e dintorni, e vuoi avere un impianto elettrico funzionante, veloce e all’avanguardia, prenota ora una consulenza gratuita facendo clic a questo link. Così facendo non dovrai esporti a delle procedure che, se non si conoscono in maniera approfondita, possono diventare ostiche e rischiose. Senza contare che per operare in maniera corretta servono autorizzazioni specifiche, che le aziende del settore possiedono.

Leave a Comment

Your email address will not be published.*

Contattaci oggi!