loading
Via Carlo dell'Acqua 1, 20025 Legnano (MI)
Lun-Ven 08:00 - 20:00
Via Carlo dell'Acqua 1, 20025 Legnano (MI)
Lun-Ven 08:00 - 20:00
Post Image
08 Apr, 2024
Posted by Andrea De Fazi
0 comment

Fotovoltaico plug and play: la rivoluzione accessibile a tutti

Il fotovoltaico plug and play rappresenta a tutti gli effetti un’ottima soluzione: facile da installare, e di veloce applicazione

Il fotovoltaico plug and play, rappresenta la soluzione ideale per coloro che vogliono risparmiare ulteriore denaro senza però privarsi dei vantaggi di un impianto con tutti i crismi. Sempre più persone scelgono di affidarsi a questa soluzione, poiché è di facile installazione nonché di veloce applicazione. Un vero e proprio must have, per coloro che vogliono risparmiare tempo e abbattere i costi allo stesso tempo.

Nonostante sia di dimensioni ridotte, e dunque capace di generare un quantitativo di potenza minore, una serie di pannelli del genere può comunque rendersi molto utile. A questo proposito, nell’approfondimento in questione avremo modo di vedere in cosa consiste, quanto costa e quali sono le sue peculiarità principali. Per quanto si rivolga ad un target ben definito, può comunque valere la pena di considerarlo in chiave di acquisto.

Fotovoltaico plug and play: ecco in cosa consiste

Un impianto fotovoltaico di tipologia plug and play, rappresenta una scelta conveniente per definizione. Il motivo risiede nella traduzione del termine, ovvero “collega e usa”. L’alimentazione degli impianti così composti si basa sul collegamento di una presa tramite un generatore di energia elettrica. Il suo funzionamento, nella pratica, è molto simile a quello degli apparecchi domestici.

Soldi
Soldi (Pixabay)

Visti questi presupposti, non è difficile immaginare per quale motivo sia così apprezzato. Facile da spiegare a parole, altrettanto facile tradurre questa spiegazione in un processo pratico. A proposito di processo pratico, vediamo insieme il suo funzionamento. Sostanzialmente, questa tipologia di impianto funziona in maniera tradizionale fino al suo collegamento, che (ricordiamo) si collega ad una presa di corrente tramite un cavo di alimentazione apposito.

A questo punto, si possono avere due tipologie diverse di energia prodotta: immessa in rete o conservata per altri utilizzi.

Come si installa?

Per quanto sia sempre meglio lasciare certe operazioni agli esperti, vale comunque la pena di capire il processo di installazione da seguire per un apparecchio simile. Si dovrà innanzitutto scegliere il prodotto adatto, in termini di potenza e di conseguenti dimensioni dello stesso. Per un appartamento di piccole dimensioni il plug and play potrebbe essere una scelta sensata, un po’ meno per un’azienda che ha in mente di servirsi del fotovoltaico per utilizzo industriale.

Dopodiché, si dovrà posizionare il proprio pannello in una posizione strategica, possibilmente che sia ben esposta ai raggi solari. Diversamente, sarà molto difficile produrre l’energia necessaria al suo sostentamento. Una volta superato l’ultimo step, ovvero il collegamento ad una presa di corrente, lo si potrà finalmente attivare e utilizzare.

Quanto si risparmia?

Nonostante le funzionalità di un pannello fotovoltaico plug and play siano circoscritte ad un raggio di potenza limitato, si può comunque risparmiare tanto. Più precisamente, fino al 20% del costo totale della bolletta. Cifra non di poco conto, se si considerano i continui rincari che il settore energetico sta subendo giorno dopo giorno.

Considerando inoltre che un’installazione simile gode della detrazione Irpef, allora anche a livello fiscale si possono riscontrare non pochi vantaggi. Se vuoi conoscere meglio tutti i vantaggi del plug and play, contattaci per una consulenza gratuita. Facendo clic a questo link cambierai totalmente visione sull’energia elettrica, scoprendo un nuovo modo di risparmiare denaro.

Leave a Comment

Your email address will not be published.*

Contattaci oggi!